-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Vuoi sedurre proprio quella indispensabile donna? Possibile?

L'uomo innamorato di una certa donna, che ritiene di non poter farne a meno, o di essere a lei legato come da una magia divina o cose del genere, si può dire che nutra un certo senso di superiorità rispetto agli altri, che non possono apprezzarla quanto lui: "Tu non capisci: io non posso vivere senza di lei".

Magari un amico potrebbe rispondere: "E come mai invece io posso vivere senza di lei?"

La domanda sembra stupida ma in realtà ha un senso. Se ci riesco io perché non ci devi riuscire anche tu? Cos'hai in meno di me? (in questo modo, a ben vedere, il superiore è l’amico!)
A questo la risposta data d'istinto potrebbe essere:

"In realtà tu non capisci, non hai la facoltà e sensibilità di capire quanto lei è straordinaria e amorevole. Mi stai parlando razionalmente e spiegando che per una serie di motivi non è la ragazza adatta a me. Ma proprio perché sei razionale, non hai quel quid in più di sensibilità che a me consente di capire la verità; e la verità è che io e lei dobbiamo stare insieme"
Quindi comunque sia, secondo me l’innamorato si sente in qualche modo superiore rispetto agli altri, per via di una propria sensibilità e per il fatto che "io capisco, e tu non capisci, che lei è la ragazza migliore del mondo".

Questa superiorità è inventata. Dovrebbe esserci il processo inverso: sentirsi inferiori rispetto agli altri e aver bisogno di recuperare una certa normalità che del resto avevamo prima di innamorarci di questa ragazza. Questo è l'aspetto nel quale l'innamorato non ha avuto successo, ed è questo successo che lui dovrebbe ricercare per primo.
E invece no: crede di avere una sensibilità che gli altri non hanno, che in realtà è solo un handicap che si chiama rigidità mentale.. in altre parole il para-occhi a cui spesso faccio riferimento quando parlo di non-seduzione.

C'è poi un altro aspetto che possiamo trovare nel malato d'amore seguendo la sua linea, quindi ragionando per assurdo: ok, ammettiamo pure che questa sia la donna che più non si può.

Perché dovrebbe toccare proprio a te? Sei forse tu la persona migliore del mondo? Cos'hai fatto per meritartela?

Sono un po' duro con chi ha la testa dura, lo so.

Ma quando ce vo', ce vo': ne tengo conto nella vita normale e ne tengo conto nel Life Coaching... Perché a volte dare una pedata nel sedere a una persona per metterla di fronte alle proprie assurdità, chiedendole di fare un atto di umiltà, un passo indietro, è l'unico modo veloce per smuovere la situazione e ricominciare a vivere.

Le classiche lamentele, che vanno a braccetto coi luoghi comuni, io le smonto... Usando uno stile e una dialettica che all'inizio di una conversazione possono sembrare più o meno simpatici... ma che funzionano, se una persona si rivolge a me per ottenere un risultato.

Ricevere "uno scossone di verità" può dare forse un iniziale disagio, ma più spesso dà soprattutto energia esattamente nella dose che serve.

E quanto al coaching per i rapporti interpersonali, le stesse parole che direi dal vivo, e anzi aggiustate ad arte per trasmettere l'energia che serve, analizzando ogni possibile schema mentale che è bene cambiare per conquistare una donna, sono finite lì, nell'audiocorso Psicoperformance della Seduzione, nato per fare pulizia nella tua testa e prepararti ad enetrare davvero nel mondo delle relazioni soddisfacenti. Puoi acquistarlo su www.comesedurre.net.

...Oppure puoi cominciare dall’mp3 gratuito “Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti”. Riceverai il link per scaricarlo immediatamente dopo esserti iscritto, sempre gratuitamente, alla newsletter ComeSedurre: inserisci la tua email nel form qui sotto e clicca su "Accedi".