-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Vincere la timidezza con le donne.. ovvero non essere uno squilibrato!

Forse ti è capitato, e sta continuando a capitare a te come alle persone cosiddette "timide", di essere sopraffatto dal panico quando vedi una bellissima donna con cui ti stai per relazionare o che semplicemente hai visto entrare nella stanza dove ti trovi per rimanerci pochi secondi o un'ora.

I pochi righi che hai appena letto sortirebbero, davanti a una platea di ascoltatori, tanti "sì" col capo come dire "Eh sì, accade... certo, è normale..." etc.

Ma... pensa a come se la riderebbe un qualunque animale maschio sentendo parlare di paura e panico di fronte a un bell'essere femminile! Se ascoltasse e capisse cosa ho appena detto e vedesse quella platea di ascoltatori penserebbe "Ma che è, uno scherzo? Quello parla di una bellissima femmina e dice che è una cosa frequente averne paura, e il bello è che gli altri fanno sì con la testa... Dove sono capitato?"

In una società di squilibrati: quella in cui ci troviamo.

Torniamo alla natura e dimentichiamoci la pazzia degli schemi mentali che allontanano una persona da ciò che è appetibile, allora.

Se vuoi imparare a sedurre una donna bellissima, devi essere mentalmente equilibrato. E collocare quella donna all'interno della tua realtà. Accettarla nella tua realtà.

Se stai pensando che quella donna è fantasia, fuori dal mondo, trascendentale, la stai ESPELLENDO dal tuo mondo. Tu la stai SCACCIANDO. Se per te quella donna è fantasia e tutto quello che è pensiero positivo nei suoi confronti è fatto di fantasie su come sarebbe bello portartela a letto, ti stai perdendo tutto il presente. Stai buttando via il presente. Magari ok, magari ci sta, magari si fidanza con te, etc etc. Ma non per questo devi perderti e buttare via quello che sta accadendo adesso. Te ne stai rendendo conto: anche guardarla è qualcosa di bello, come relazionarcisi e parlarle. Se tu butti vai tutto ciò che non ritieni il culmine del rapporto con questa donna, cioè il sesso (e attenzione, anche all'interno del sesso molti buttano via tutto quello che c'è al di fuori del culmine del sesso e cioè l'orgasmo.. stesso errore in altra scala)... se butti via tutto quello che c'è prima, ti perdi il 90% della bella esperienza che potresti avere con lei anche se lei ci sta.

Una persona che si comporta così mentalmente è una persona squilibrata. Partendo da squilibrata, una persona è percepita come squilibrata, quindi non seduce.

Impossibile certe volte avere la bava alla bocca? Non è detto che ciò sia negativo (semrpe che sia bava metaforica :-)). Perché c'è bava alla bocca e bava alla bocca.

1)

C'è la stupida "bava alla bocca del futuro". Ovvero quella bava alla bocca della persona assente, che sta pensando a ciò che potrebbe accadere in futuro, del ragazzo che si sente deluso da un accadimento che ancora non l'ha deluso perché non è accaduto, perché si immagina che l'evento desiderato sia impossibile, altrimenti non scapperebbe dal presente per rifugiarsi nella fantasia.

2)

...E c'è la bava alla bocca dell'uomo che sta nel presente. Che manifesta uno sfrenato entusiasmo di vedere una donna e può magari toccarla anche se l'ha conosciuta da pochissimi secondi, e può entrarci in estrema confidenza, se con la testa sta con lei piuttosto che stare soltanto in compagnia dei pensieri che sta avendo su di lei.

Tutto questo per dirti che non devi giudicare quello che stai vivendo, perché se lo stai giudicando, non lo stai vivendo al 100%. Se non vuoi vivere questo momento assieme a lei, come puoi pretendere che lei voglia vivere insieme a te?

Quindi il consiglio è:

Stai nel presente, goditi il presente. Goditi tutto quello che c'è prima del culmine dell'esperienza che forse avrai con lei, anche perché ciò che nell'immaginario collettivo è il culmine di un'esperienza in realtà non è poi così staccato e marcatamente distinto da tutto ciò che lo circonda. Quindi se dovessimo raffigurare su un grafico una curva della felicità che hai insieme a una donna, sarebbe rotonda, non spigolosa. Sarebbe somigliante a una curva che varia la sua altezza gradualmente piuttosto che ad un grafico piatto con dei picchi, come di solito sono portati a pensare i maschi incapaci di sedurre.

Come imparare a stare nel presente?

In che modo imparare a cambiare il proprio approccio emozionale, in modo da essere percepito da lei non come creatura viscida, ma come uomo entusiasta, pronto a donarsi e a ricevere?

A questo scopo ho creato apposta il corso Psicoperformance della Seduzione, che puoi acquistare a questa pgina.

Se invece vuoi cominciare da una guida gratuita, scarica “Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti”. Riceverai via email i link per scaricarla subito dopo esserti iscritto alla newsletter ComeSedurre: inserisci la tua email nel form qui sotto e clicca su "Accedi".