-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Conquistare una ragazza affezionata a te ma...

Come conquistare una ragazza affezionata - foto di ragazza dolce
Rispondo a un'email intitolata allarmentemente :-p "Aiuto" :-)

(hei... occhio al nuovo regime di ComeSedurre, eh. Per le consulenze c'è il link consulenze! Ogni tanto qualche spunto dalle domande fattemi in privato lo prendo... ma si tratta di domande che magari mi sono state fatte durante una consulenza oppure via email 2 secoli fa :-))

IL QUESITO DEL RAGAZZO

Sono un ragazzo universitario di 24 anni.. Ho conosciuto in facoltà una ragazza 19enne per cui ho provato subito un certo interesse che tentennavo a mostrarle, essendo fidanzato. Tra noi però si creò un certo feeling... io sentivo che lei era un po' attratta da me per il fatto che ero il leader nel nostro gruppo e le piacevo sicuramente come persona... In facoltà senza farlo apposta ho tenuto un atteggiamento ambiguo con lei: a volte le parlavo, a volte la ignoravo completamente, a volte salutavo le sue amiche e a lei no... non so perché mi comportavo così, probabilmente una sorta di imbarazzo (penoso, lo so)... Dopo un po' di tempo, tornato single, ero deciso a dirle che mi piaceva... manco il tempo di pensarci, e già aveva iniziato a frequentare un mio amico, e così ho lasciato perdere concentrandomi su altre ragazze. Continuavo ad ignorarla in classe e a non contattarla su Facebook o WhatsApp... Un giorno succede un qualcosa che non sto a spiegare nel dettaglio... praticamente le mando un messaggio mandandola aff.... Lei arriva con il mio amico al locale dove ero con gli altri... chiede di andar fuori a chiarire e appena siamo usciti scoppia a piangere, mi abbraccia e mi dice cose tipo: "Come devo fare per entrare nelle tue grazie? Tu mi dai sicurezza! Mi piaci tantissimo come persona! Ai miei amici al mio paese parlo di te! Mi fai stare bene! Hai degli atteggiamenti ambigui nei miei confronti, non mi calcoli, saluti solo le mie amiche!". Tutte queste cose hanno fatto crescere di nuovo in me il sentimento che avevo soffocato, e pochi giorni dopo le ho confessato che mi piaceva. Inizialmente non mi credeva, poi è diventata improvvisamente seria e mi ha chiesto da quanto. Ora esce con il mio amico e mi ha fatto capire che se mi fossi mosso prima sarebbe potuto nascere qualcosa. Ma ripeto, ero fidanzato e non me l'ero sentita. Ora sento che è attratta da me, sta troppo bene con me come ci sto bene io ma sembra presa parecchio da lui anche perché lui fa il menefreghista e di conseguenza lei ne è attratta; lui le ha anche detto che per ora non vuole nulla di serio! Non so assolutamente come comportarmi, se fare l'indifferente o insistere. Spero che vorrai darmi una mano perché ne ho davvero bisogno.. Grazie in anticipo.

NON C'È FRETTA

La prima cosa importante da sapere, e di cui devi convincerti è che non c'è nessuna urgenza. Te lo dico perché dalle tue parole sembra trasparire proprio la fretta/ansia di non farsi scappare questa ragazza. E' un equivoco da eliminare. Anche se lei ti avesse detto che si sposa fra 2 settimane, non sarebbe un problema lo stesso: non ci sono limiti di tempo e non ci sono contratti firmati i quali non si torna indietro.
La ragazza di cui parli è una ragazza indecisa. Conquistare un'amica, o una "più che amica" è uno dei crucci di chissà quanti maschietti... che, ripeto, sbagliano di grosso ad avere fretta e a farsi prendere dall'ansia.
Non preoccuparti se lei in questo momento sta con un altro: anche se ti sembra che possa trattarsi di una gara tipo "tiro alla fune" fra te e lui, così non è.

NON È "UN TRENO CHE PASSA UNA VOLTA SOLA". TRANQUILLO.

Mai, mai e poi mai sono vere le affermazioni del tipo "Se mi fossi mosso prima a quest'ora...", eccezion fatta che per il caso in cui entrambi rispecchiate il suo uomo ideale. Ma è raro, molto raro.

In buona sostanza: se tu sei adatto a lei, la prima cosa che devi cercare in te stesso ed esplicitare nell'atteggiamento è la trasparenza. Ad esempio, niente giochini adolescenziali del tipo "tira e molla". Non perché non funzionino: a volte funzionano, ma a volte danno il risultato opposto rispetto a quello che si vuole. Sta di fatto che non ce n'è bisogno, e comunque sia vanno nella direzione opposta rispetto all'obiettivo di essere ed apparire un uomo maturo (condizione essenziale per sviluppare un fidanzamento vero piuttosto che il fidanzamentino dei bimbi minkia 13-15enni).

ANCHE NELLA SEDUZIONE È BUONA COSA VIVERE IL "QUI E ORA"

Un altro consiglio che ti do è fare, in pratica, un po' di "pulizia" nel tuo e nel suo cervello: resetta tutto il passato e vivi il presente. Chiediti cosa ti piacerebbe fare con lei, oggi? Intendo a parte stipulare patti tipo "siamo fidanzati" / "non siamo fidanzati" / "siamo trombamici" / "siamo amanti". Cos'hai voglia di fare? Una passeggiata? Pappare una pizza con lei? Parlare?

Sì, anche parlare va bene. Ma non del fatto che la vuoi, e non del fatto che lei ti voglia oppure no. Semplicemente ascolta quello che ha da dirti, ed accettalo. E soprattutto mentre la ascolti, cerca di far sparire tutto il resto e poni attenzione solo a lei. Non mi riferisco al porre attenzione a ogni particolare, come in molti corsi di seduzione si dice. Mi riferisco al rimanere semplicemente concentrato su di lei: fatti "ipnotizzare" da lei in maniera che tutto il tuo apparato recettoriale capisca in che modo devi atteggiarti per metterla a suo agio e rispettare i suoi spazi. Ovvero dirle ciò che provi per lei senza essere invadente/supplicante, farle o no una carezza, prenderla o no per mano, etc.

SAPER LEGGERE UNA DONNA...

Ma insomma, come fare in modo che lei alla fine scelta te anziché rimanere con lui?
Non voglio dirti un banale "Se son rose fioriranno", ma il concetto che voglio tu capisca non è troppo lontano da questo proverbio. In più rispetto al semplice aspettare di essere scelto comportandoti in maniera naturale, trasparente e rispettosa (mai più esternazioni di rabbia o fanculmenti!), ti consiglio di DECODIFICARE ciò che ti racconta.

No, non mi sto riferendo all'interpretazione del linguaggio del corpo, di cui ho già parlato nello sbeffeggiante articolo "Fatevi due risate coi segnali di interesse".

È un'altra cosa quella che volevo dirti. E cioè... Hai presente? Spesso le donne dicono di volere una cosa, ma in realtà dietro quel presunto desiderio se ne nasconde un altro (anche se non se ne rendono conto). Una caratteristica di grande efficacia seduttiva (sempre che tu, di base, le piaccia) è portare alla sua coscienza ciò che lei pensa veramente. Questo la porta a vederti come un uomo capace di aiutarla a conoscere sé stessa e i suoi veri valori. E, ripeto, è un elemento che lega tantissimo una donna a un uomo. Mi rendo conto che se non l'hai mai fatto non è una cosa immediata. Ma già una grande attenzione nei suoi confronti, epurata da ogni intenzione di giudicarla è un ottimo inizio.

ALLORA, VUOI IMPARARE QUALCOSA?

Come forse già sai, inoltre, ho creato l'audiocorso "Psicoperformance della Seduzione", dove ho spiegato come avere l'atteggiamento del seduttore naturale. Puoi vedere la sua presentazione cliccando qui.
Oppure, se vuoi cominciare da un audio gratuito, ascolta l'audio-guida "Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti": riceverai immediatamente il link per scaricarla nel primo messaggio della newsletter ComeSedurre. Quindi per averla inserisci la tua email nel modulo qui sotto e clicca su "Accedi"!