-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Retaggi culturali.. e tu, ne sei libero?

Oggi voglio scrivere un post che non riguarda strettamente la seduzione, ma... diciamo... la tranquillità che va a braccetto con la tolleranza nei confronti del prossimo... anzi, della prossima :-)

Un ragazzo a cui in passato avevo fatto life coaching mi ha scritto per dirmi com'era andato il suo esame. Ecco le sue parole:

Ho fatto molti errori al compito, mentre invece finendo il compito pensavo di averlo fatto bene. Sono due anni che non faccio un esame... Se tu fossi al posto mio lo accetteresti un 18, premesso che per la tua preparazione avresti meritato un 30, ma che un metodo sbrigativo non ti ha dato la capacità di controllarti ? Ho 26 anni e mi sarei dovuto laureare lo scorso anno. Mi sento male per questa situazione, perché sono ormai cinque esami, vuoi per la stanchezza vuoi per insicurezza che non riesco ad uscire soddisfatto da un'esame. Non puoi neanche immaginare che crisi che ho avuto in questi giorni.

MIA RISPOSTA:

Ho sempre pensato che l'intelligenza e l'apertura mentale di una persona consistesse nel vedere le cose per come sono e non per come vengono nominate, spettegolate o votate.

Il voto, almeno per come ne stiamo parlando in questo caso, è alla stregua di un'imposizione culturale, la stessa che impedisce a molte ragazze di fare sesso con te la primo appuntamento perché altrimenti si sentirebbero delle troie. Hai presente quanto ti sta simpatico chi ha insegnato a una ragazza questa stupidaggine?
Stessa cosa penso io nei confronti di chi ha insegnato a te l'importanza del voto.

Fra 30 anni t'importerà qualcosa di questo "18 non 30" ?
No.
Allora, visto che lo studio serve esattamente al futuro, "futureggia" fin da ora e dimostra non quanto sei bravo a prendere voti alti, ma come sei intelligente e maturo tanto da dare importanza alle cose che contano per te veramente, REALMENTE.

E poi 18 è un bel numero: sono gli anni che una ragazza deve avere per concedersi a te senza impensierirti :-)

-------

Perché ho riportato questo dialogo su questo blog? L'ho fatto perché, come accennavo all'inizio, è un modo di suggerirti di non arrabbiarti troppo e di avere pazienza quando ti accorgi che una ragazza si sta comportando con te in un certo modo non per rispettare i suoi veri valori, ma quelli impartiti dall'educazione maledetta. Prima di arrabbiarti chiediti "Sono forse immune io da questo tipo di influenza? Sono davvero libero?"

Pensa ad esempio:
- ci tengo al voto a scuola o all'università?
- soffro più di tanto se la mia squadra di calcio preferita perde?
- ci rimango male se in un dibattito non riesco a "vincere"?
- mi sento un perdente se una ragazza mi rifiuta durante l'approccio?
- ci tengo a tenere segreto il fatto che sono andato a letto con una donna che secondo i miei amici è bruttina o troppo in là con gli anni?
- ...

Evolvi te stesso per diventare tollerante e maturo e il karma ti porterà persone (incluse ragazze) altrettanto evolute!

Per fare importanti passi avanti nella tua maturità di seduttore, inizia ascoltando l'audio-guida "Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti". Per ricevere l'Mp3 e anche la NL del sito, inserisci la tua email nel riquadro sottostante e clicca su "Accedi!".