-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Con lei non ho nessuna speranza... Perché?

Un pensiero ricorrente di vari maschi folgorati dal sex-appeal di una ragazza è "Mi sa che con lei non ho alcuna speranza".

...Ohm...

(...devo rimanere calmo...)

Ok. Ragioniamo.

Cosa accade quando una persona parla in modo ingiustificatamente arrogante, indipendentemente dal fatto che stia dicendo cose giuste o sbagliate? Se l'interlocutore è un tipo "focoso", reagisce in modo altrettanto arrogante, magari senza argomentare su quel tema, tipo invitare la persona a togliersi dalle palle; se l'interlocutore è un tipo remissivo reagisce accettando quello che viene detto / "obbedendo".

C'è poi una terza possibilità, che è quella che ti consiglio almeno nella fattispecie dell'arrogante vocina che ti dicevo all'inizio, se malauguratamente ti capitasse di sentirla. Il mio consiglio è di non essere nei suoi confronti né "focoso" né "remissivo", ma ragionevole e incurante della sua arroganza e sciattezza: dato che anche la persona (o fanta-vocina) più stupida e immatura potrebbe, magari per caso, dire cose sensate, allora:

1)

Sorvola sui suoi modi. Infatti un "vaffanculo" potrebbe essere segno di "mancanza di argomentazioni valide, ecco perché ti arrabbi.. in realtà sai bene che ha ragione" (spero un giorno lo capiranno i trainer di seduzione che consigliano al ragazzo di immaginare di annientare in vari modi la vocina critica); d'altra parte, farsi intimorire dalla sua sicurezza e arroganza significherebbe acriticamente accettare consigli senza tener conto che forse ha torto nello scoraggiarci ad approcciare una donna.

2)

Accetta il dialogo. Hai appena pensato "Con lei non ho alcuna speranza"? Prosegui in maniera costruttiva, chiedendoti:
E invece cosa ci vorrebbe affinché io potessi avere quella speranza ? Cioè... cosa si dovrebbe cambiare rispetto alla situazione non-speranzosa di adesso?
...Dovrei essere diverso io o dovrebbe essere diversa lei?
Insomma, se proprio vogliamo dare spago a un'abietta vocina iettatrice che fa deduzioni precoci, chiediamole almeno di spiegarci cosa intende di preciso. Dove sta il problema esattamente?
(NON PENSARE NEANCHE PER UN SECONDO di rispondere parlando dell'aspetto fisico, perché come probabilmente sai già esistono maschi bruttissimi che stanno con donne bellissime)

In questo articolo non ti spiego perché quella vocina iettatrice ha torto, non ti spiego come farti coraggio, e come approcciare una ragazza con lo stato mentale giusto, perché non è questo il punto che mi interessa adesso. Mi interessa farti capire che l'errore principale che la maggior parte delle persone fa nel dialogo interno è lasciarlo a metà e farsi impaurire da pensieri brutti, talmente brutti da far dimenticare la possibilità di rispondere e indagare sul fatto che abbiano ragione oppure no.
Non dico che la tua conclusione non possa essere in alcun caso "Con lei non ho alcuna speranza". Può capitare. Ma solo a patto che tu sappia esattamente il perché. E aggiungo che però la ricerca di questo "perché" può anche portare a una conclusione che magari non ti aspettavi, del tipo: "Non ho alcuna speranza perché... uhm... perché X... No, aspetta, questa è una stronzata... Allora non ho alcuna speranza perché Y... No, ma che sto dicendo... Allora non ho alcuna speranza perché... boh. Ok, ho speranza". E cambi atteggiamento mentale, cominciando a vedere le cose per come sono.

Se vuoi imparare a dialogare con te stesso in modo da far collassare per sempre ogni meccanismo di auto-sabotaggio che ti ha fin ora impedito di sedurre così come fa un seduttore naturale, allora c'è apposta per te l'audiocorso Psicoperformance della Seduzione. Acquistalo subito! Se invece vuoi iniziare da un'audio-guida gratuita, ascolta "Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti". Puoi riceverlo immediatamente come primo messaggio della newsletter: inserisci la tua email nel form sottostante e clicca su "Accedi".