-->
HOME PAGE | CHI SONO | AUDIOCORSO | CONSULENZE | CONTATTI | PRIVACY e CONDIZIONI D'USO

Lei è sparita misteriosamente? Qualche riflessione

La misteriosa sparizione della ragazza con cui si è stati in profonda armonia fino all'altro ieri non è una rarità. Ho dato dei consigli rimanendo più possibile sul "pratico" nell'articolo "Lei è sparita misteriosamente? Ecco cosa fare". Qui aggiungo qualche riflessione che può esserti ulteriormente utile.

Nota: la questione rimane comunque un mistero. Quella che do di seguito è solo UNA POSSIBILE interpretazione.

La inspiegabile eclissi di donna :-) accade a volte quando il passaggio dalla non intimità all'intimità è avvenuto molto velocemente. Lei vede l'avventura con quell'uomo come una straordinaria "escursione" rispetto alla vita di prima, quella normale (e mi riferisco a un'avventura anche mentale, non necessariamente fisica). È possibile che l'enorme differenza di status emozionale fra la vita ordinaria e questa "anomalia" l'abbia portata a ritenere impossibile che quel tipo di rapporto con te possa essere compatibile con la vita quotidiana.

Confliggono troppo fra loro avventura e normale quotidianità. Infatti:

- l'avventura è un'esperienza dell'ordine di grandezza di giorni; la vita ordinaria è fatta di anni

- l'avventura ha fatto crescere in lei delle forti emozioni velocemente; la vita ordinaria è ciò che è grazie a un processo lento

- l'avventura è un evento, che è sottoposto al suo giudizio cosciente; la vita ordinaria è fatta di azioni automatiche che solitamente lei non giudica.

Questo significa che iniziare un rapporto duraturo con quell'uomo significa estendere quell'esperienza emozionale, spalmandola in tutto il suo futuro. Quindi cambiare radicalmente la propria esistenza. Cosa percepita come inverosimile, fantascientifica.

È come se ogni volta che lei sta con lui pensasse "Fantastica quest'esperienza", e in tutti gli altri momenti della giornata pensasse "Ok, ma la mia vita vera è questa".
Poi di nuovo incontra lui, e pensa "Fantastica quest'esperienza", e nel resto del quotidiano pensa "Ok, ma la mia vita vera è questa".
Andando avanti così si rende conto che sta conducendo due vite, e che queste vite sono in conflitto fra loro.

Inizialmente questo conflitto viene tollerato: la forza della vita ordinaria e la naturale tendenza a mantenerla non fa neanche troppo a gomitate con l'avventura, che del resto ha un enorme fascino, trattandosi di un'esperienza nuova.
Quando cessa di essere nuova, l'imbambolamento cede il posto e lascia spazio al giudizio; l'inconscio di lei comincia a dire "Allora? Cosa ne vogliamo fare di quest'avventura? Vogliamo integrarla nel quotidiano o vogliamo cestinarla?"

Se non è possibile integrarla nel quotidiano, perché continua ad essere percepita come un evento troppo "sui generis", troppo "irreale" per la velocità con cui l'ha coinvolta (è come se l'inconscio dicesse "dov'è l'imbroglio?"), allora arriva la decisione è di chiudere.

Se fosse vera questa interpretazione, quale sarebbe la soluzione? Evitare di coinvolgere una donna troppo velocemente? Il mio consiglio è un po' diverso. E cioè

coinvolgere la donna in maniera più completa possibile.

Infatti quello che fin ora ho descritto come "coinvolgimento troppo veloce" è probabilmente leggibile come "troppo veloce in confronto a quanto è stato completo".

Ad esempio con un certo tipo di donna potresti evitare di avere rapporti sessuali senza che prima ti abbia conosciuto bene, per evitare che si ritrovi la strana sensazione di "aver scopato con uno sconosciuto" per il solo fatto che era stato tanto abile da affascinarla (o magari era lei che in quel momento era in astinenza :-))

O FORSE PIÙ SEMPLICEMENTE...

Una donna può magari sparire perché non ha più bisogno di te. Magari rispetto al periodo in cui eravate in grande intimità aveva bisogni diversi, e adesso la sua vita è giunta a una svolta. Del resto potrebbe essere capitato anche a te di frequentare un nuovo amico o una nuova amica di cui eri entusiasta e di cui a un certo punto non t'importava più granché. Non perché ti avessero fatto uno sgarbo, ma perché i tuoi interessi sono cambiati, o addirittura è cambiato anche solo la tua vita relazionale e logistica in senso organizzativo.

Oppure ancora si è annoiata di questa bellissima esperienza. Come quando si mangia qualcosa di buonissimo, che però a un certo punto basta. Chissà, magari a volte vale anche per i begli incontri umani.

COMUNQUE SIA...

...Certo è che in ogni caso la ragazza in questione si sa, non si sta comportando proprio con la massima educazione, che la vorrebbe costretta a dare uno straccio di spiegazione, magari pure sincera.
Non si rende conto, evidentemente, che sparire a farabutta di solito ferisce un uomo (o una donna a ruoli invertiti) più che una spiegazione anche irriverente. Ovvio che non devi contribuire a quest'errore quando ti relazioni con le donne. Cioè ti consiglio di far capire sempre che accetti le scelte altrui senza cercare di discutere troppo per convincere la mancata fidanzata a rimanere con te.

E IN BUONA SOSTANZA...

Tornando a noi, e tornando sul pratico, la retorica domanda finale è: una che si comporta così merita la tua attenzione, ed è in linea con la relazione che cerchi?
La donna che ti piacerebbe avere, in caso di sopravvenuta incompatibilità con te, sparirebbe senza darti una spiegazione?
Indipendentemente dal motivo per cui lei se n'è andata, a quanto pare hai perso una persona che neanche tu vorresti. Non credevi. Ma è così. Punto.

Forse in futuro potrebbe rendersi conto di quanto immaturo è stato il suo comportamento. Ma fossi in te non aspetterei che questo accada. Non si sa quando e non si sa se. Troppo improbabile.

Se il problema di cui ho parlato in questo articolo ti ha toccato una o più volte potresti considerare, con la prossima ragazza, l'opportunità di parlare con lei DA SUBITO di questo argomento. Chiaramente non ti sto consigliando di dirle tipo "Ehi, tu mi raccomando non sparire nel nulla, eh!", ma di introdurre questo tema legandolo a una caratteristica che a lei piace pensare di avere.. o meglio un aggettivo che le piace sia attribuito a lei. Ad esempio, se per lei è importante essere considerata "matura", potresti dire tipo "Secondo me un chiaro segno di immaturità è quando una ragazza lascia un ragazzo sparendo nel nulla..." etc.

E a proposito di maturità, in particolare quella emozionale e relazionale, ho creato appositamente un audiocorso per ottenere velocemente questo risultato: Psicoperformance della Seduzione. Puoi acquistarlo su questa pagina.

Se invece preferisci iniziare da un audio gratuito, iscriviti alla newsletter Comesedurre: riceverai subito come primo messaggio l'Mp3 "Cosa devi sapere se vuoi fidanzarti". Dunque inserisci il tuo indirizzo email nel modulo qui sotto a clicca su "Accedi"!